Diciamo subito che: costa tanto. Come, forse, è normale che sia. Parliamo dei Daft Punk, uno dei grandi motivi per cui la cultura del ballo è arrivata bella-e-snella fino al 2014. Perché poi loro pare non ci saranno più

L’Hollywood reporter individua in 1milione di dollari la cifra per poter utilizzare una canzone dei Daft Punk in un film. E, si chiederanno in molti, come può aver fatto Mia Hansen-Love, la regista di “Eden” il film sul duo francese? Quanto ha speso?

Lo racconta lei stessa a THR, dicendo che Thomas Bangalter non solo ha supportato dal primo momento il suo progetto, ma ha anche fatto in modo che potesse avere un grandissimo taglio sulle spese di Copyright con un prezzo stracciassimo di 3000 euro (o meglio 3700$) per l’utilizzo di 3 tracce dei Daft Punk nel film.

Quindi con 3700$ ha comprato una cosa che potenzialmente le sarebbe costata 3milioni di dollari. Il livello di tenerezza è tanto, al punto che probabilmente il regalo di natale più giusto per questo 2014 è il box dei Daft Punk: Random Access Memories Deluxe Box Set Edition.

top-dj-daft-punk-box

ISCRIVITI ALLA FANPAGE:

Articoli Correlati

Comments are closed.

SOCIAL