Da maggio a settembre alla gente vengono delle strane fregole: sposarsi. Per quanto si tratti di un evento festoso e lieto le stesse persone hanno l’ambizione di invitare tutti i loro amici e di costringerli a ore di interminabile evento, quando l’unica cosa che gli invitati desiderano è: open bar+ discoteca.

Prima di arrivarci bisogna superare delle prove difficili: la cerimonia in chiesa o in comune+ lo spostamento al ristorante + l’attesa che gli sposi tornino dopo aver fatto le foto in un posto più bello di quello scelto per la cena + l’antipasto + i 3 primi + i 2 secondi + i 4 contorni + i dolci + il vino a fiumi + i bambini + il taglio della torta + gli anziani che ballano la mazurka + i bambini + gli anziani che cantano “O’ sole mio”.  Un matrimonio andrebbe inserito nell’elenco delle prove definitive da superare per capire se si ha ancora l’età per fare nottata.  Perché quando saranno le 22 solo i più allenati avranno ancora le forze per buttarsi nella mischia dell’open bar e godersi il Dj (sperando che sia uno decente) a meno che.. non seguiate i nostri consigli

1. ASTUZIA PRIMA DI TUTTO

Questo è il consiglio principe per sopravvivere ad una festa di nozze: prima di accettare e dire subito “Sì, che figata” pensateci, restate sul vago: “Sai che non so se c’è il battesimo di mia nipote di 5° grado?”. Potreste rendervi disponibili solo per la tarda serata in modo da andare direttamente al party finale e risparmiare: sull’abito, sul regalo, sull’acconciatura, sui kg di cibo, sui piedi gonfi.

2. TENETE GLI AMICI VICINI

Se avete già detto di sì, ormai è troppo tardi per tirarvi indietro, almeno assicuratevi che i vostri più cari amici saranno presenti e possibilmente prenotatevi un posto accanto a loro al tavolo. Gli amici sono la vostra unica speranza di non arrivare a fine cena con la faccia nel piatto.

3. SIATE FAVOLOSI

Scegliete con cura il vostro look per la cena. Più sarete favolosi, più avrete tutti gli occhi puntati addosso e più vi risulterà difficile esagerare prima del tempo. Sembra una teoria assurda, ma avere l’attenzione di tutti su di voi, vi aiuterà a non esagerare nè con il cibo e tantomeno con l’alcol.

4. NON PORTATEVI IL KIT DI SOPRAVVIVENZA

No, ad un matrimonio il kit di sopravvivenza che di solito sfoggiate in discoteca non serve davvero.
top-dj-sopravvivere-party-nozze2

5. MODERAZIONE CON L’ALCOL

Siamo alle regole di base: a parte il prosecchino di benvenuto, evitate come la peste l’alcol. (Anche il vino è alcol). Aspettate almeno di aver mangiato qualche antipasto, un primo e un secondo. Poi siete autorizzati a farvi un goccetto di rosso.

6. TENETE ALLA LARGA I SOGGETTI VISCIDI

Succederà che l’invitato più viscido che non ha ancora imparato a rimorchiare ci proverà con te perché sei favolo/a tu non cedere alla provocazione, fai resistenza con somma eleganza. Meglio non avere a che far con certi soggetti.

7. TENETE ALLA LARGA LE SINGLE SENZA SPERANZA

Per una regola crudele del destino, le zitelle sono le prime ad ubriacarsi. Al secondo giro di antipasti sono già alticce e pronte ad attaccare briga con chiunque. State alla larga, di sicuro finisce in rissa.

 8 . TENETE I PIEDI A RIPOSO

Sapete qual è l’unico vero vantaggio di un matrimonio estivo? Potete togliervi le scarpe! Non sapete quando fa shabby chic girare scalzi ad un matrimonio!!! Vale per le donne che risulteranno sexy con i loro abitini e vale pure per gli uomini (a patto che abbiano i piedi a posto) con il loro bel completo scuro. L’unico pericolo sono gli scarafaggi che di solito nei mesi caldi amano scorrazzare alle feste di nozze, e non.

9. SIATE PAZIENTI

Tra una portata e l’altra potrebbe passare anche una buona mezz’ora ma l’attesa peggiore sarà quella per la torta nuziale: segnale di apertura ufficiale delle danze. Voi siate calmi, sereni, non lasciate che la noia e i nervi prendano il sopravvento. Approfittatene per rilassarvi, arriverete più riposati al momento clou della festa.

10. BALLATE CON MODERAZIONE

Di sicuro prima della festa serale gli sposi avranno ingaggiato un uomo-pianobar ad accompagnare il pasto. Che sia una mazurka, “Sciogli le trecce ai cavalli” o “I Vatussi” siete autorizzati a muovermi un pochino, ma non esagerate con coreografie impegnative.

11. USATE IL RIMEDIO DELLA NONNA PER RESTARE SVEGLI

Succederà che ad un certo punto la stanchezza si farà sentire, improvvisa, inesorabile e devastante. Usate il vecchio rimedio della nonna per riprendervi: fatevi portare un bel caffè.

12. L’OPEN BAR

Mantieni alta la concentrazione sull’unica cosa importante della festa: l’open bar. Che sia il tuo mantra nei momenti di stanchezza e di noia.

13. QUANDO SARA’ IL MOMENTO SCATENATE L’INFERNO

Balla, balla come se non ci fosse un domani, come se il tuo corpo non fosse davvero tuo, te lo sei meritato!

14. IL DILEMMA DEL GIORNO DOPO

Non pensare al domani, c’è sempre un modo per uscirne con stile.

Anche l’hangover ha sempre una soluzione
top-dj-sopravvivere-nozze3

15. QUANDO SARA’ ABBASTANZA LO CAPIRAI

Quando sarà il momento capirai di aver fatto bene e di essere pronto per andare a dormire

Leggi anche:

Essere la fidanzata del Dj non è una buona idea: tutte le prove

Rimorchiare ragazze in discoteca: lo stai facendo male

Le 10 regole definitive per non farsi rimbalzare dai locali

ISCRIVITI ALLA FANPAGE:

Articoli Correlati

Comments are closed.

SOCIAL