Di siti che vi dicono quale canzone era in cima alle classifiche nel vostro anno di nascita è pieno l’internet, ma solo TOP DJ è in grado di svelarvi quale canzone fosse la più ballata nel vostro anno di nascita!

Siete nati negli anni ’80? Siete fortunati. Quelli furono anni favolosi, soprattutto per la musica. Le classifiche pullulavano di pezzi clamorosi che a riascoltarli oggi ci viene il magone di nostalgia: erano uno più bello dell’altro, peccato solo per quegli assoli o parti strumentali un filino troppo lunghi e prolissi. Ma a quel tempo avevamo più tempo…

Anche il modo di vestire era decisamente divertente: c’erano gli scaldamuscoli fluo, fascette da tenere in testa… potevi anche uscire di casa con il body da palestra per sentiti favoloso!

A dimostrazione di quanto fossero magnifici gli anni ’80 i video dell’epoca testimoniano la grande spensieratezza dell’epoca, con un pizzico di nostalgia per gli anni ’70 e la voglia di scoprire quale futuro ci aspettasse. Ci hanno fatto ricordare che … 80 voglia di te, 70 ne hai di me. 11 sposeremo, 15 vogliamo bene … 16 che mi ami 6 un mito!!!

Bando alle divagazioni! Se sei nato negli anni ’80 scopri qui sotto la canzone più ballata in Italia nel tuo anno di nascita! Se sei nato negli anni ’90 scopri la canzone dance più forte nel tuo anno di nascita!

1980 -Diana Ross “Upside Down”

Sensualità e stile anni ’70, “Upside down” fu solo uno dei grandi successi di Diana Ross, regina della Disco e non solo.

1981 – Can You Feel it – I Jackson

I più giovani conosceranno questo brano per il riadattamento fatto dai Temperer feat Maya che si intitolava “Feel it”. La versione originale dei Jackson faceva saltare gli italiani in discoteca.

1982- BOY TOWN GANG – Can’t Take My Eyes Off You

Anche questa canzone sembra in pieno stile ’70s e invece risale proprio al 1982! Impossibile non ricordarla. Il video invece è stata una vera rivelazione. Compiti a casa: imparare la coreografia dei due ballerini per proporla come flashmob ad una festa di nozze.

1983 – Michael Jackson “Billie Jean”

“Billie Jean” è ufficialmente la canzone più famosa al mondo di Michael Jackson. Un best seller che non ha perso smalto e fascino con il passare degli anni. Nel 2006 “Billie Jean” è stata ripubblicata in un cofanetto di singoli e ha raggiunto la numero 11 della classifica Uk TOP 40.

1984 – Lionel Richie – All Night Long (All Night)

Completamente maranza, “All night long” di Lionel Richie a distanza di anni mette ancora allegria! Il video è la perfetta rappresentazione degli anni ’80 in fatto di look, movenze e tamarraggine.

1985 – Madonna – Into The Groove

Che dire di Madonna? La signora Ciccone venne scelta per interpretare “Cercasi Susan Disperatamente” di cui “Into The Groove” era colonna sonora ufficiale. La canzone ebbe così tanto successo in Italia che perfino Mina ne fece una cover pubblicata nell’album “Ridi Pagliaccio”.

1986 – Tracy Spencer – Run to Me

Tracy Spencer ci rimanda direttamente indietro nei favolosi anni in cui il Festival Bar animava le nostre serate estive.
Una delle grandi scoperte di Claudio Cecchetto. “Run to me” scalzò Madonna dalle classifiche di vendita italiane, ma oltre confine rimase del tutto sconosciuta. Tracy Spencer è un classico esempio di meteora degli anni ’80.

1987 – Rick Astley – Never Gonna Give You Up

Su Rick Astely ci sarebbe da aprire un capitolo separato. Potremmo soffermarci sulla vertiginosa altezza delle spalline della sua giacca, sul capello oltre modo leccato, ma quello che faceva impressione in quegli anni di questo roscetto era la sua faccia da bambino e quella voce così profonda e scura. Questo video ha poi una storia tutta sua: fece nascere il terribile fenomeno del “rickrolling” ovvero postare il link del video come attinente ad una qualsiasi conversazione in rete. Motivo per cui nei confronti di Rick in molti provano un sentimento misto di odio e amore.

1988 – M|A|R|R|S – Pump Up The Volume

I MARRS con questo che fu il loro unico singolo, segnarono una chiara linea di demarcazione nello sviluppo della musica dance. Il divario con tutto quello che era popolare e amato in discoteca è più che evidente. Conquistarono le prime posizioni delle classifiche di mezzo mondo e poi scomparvero. Forse il successo gli diede alla testa.

1989 -Francesco Salvi – C’è da spostare una macchina

Grazie al successo televisivo di Drive In, Francesco Salvi con questa pregevole canzone-cabarettistica fece ballare tutta Italia tra il 1988 e il 1989. In quello stesso anno lo show di Antonio Ricci chiuse i battenti, segno della fine di un’epoca di leggerezza e spensieratezza tutta italiana. Da lì a poco sarebbe arrivato il 1990: avremmo detto addio alle pin up maggiorate e salutato festosi le lolite di Non è la Rai e accolto la musica più tamarra di sempre.

 

ISCRIVITI ALLA FANPAGE:

Articoli Correlati

Comments are closed.

SOCIAL