Club, che bella parola. Dietro questa parola, molto spesso usata male e a sproposito, c’è un mondo. Anzi tanti mondi che però sono uniti da un concetto che li accomuna tutti, dal primo all’ultimo, e cioè: il dancefloor! 

Fuori da classifiche ufficiali, magari votate da utenti distratti o disinteressati (o anche fortemente interessati), gli amici di IntheMix hanno compilato una lista dei 10 club che hanno rivoluzionato il mondo della musica dance. In questa enorme e affascinante storia, ovviamente qualcuno ha dovuto chiudere.

Ma il segno c’è, e tutti ne godiamo dei benefici.

THE WAREHOUSE, CHICAGO (1977 – 1982)

E’ quello dove ha iniziato Frankie Knuckles, il “Godfather of House” a cui oggi è dedicata una via.

top-dj-10-club

PARADISE GARAGE, NEW YORK (1978 – 1987)

Nacque per essere il locale per chi veniva rimbalzato allo Studio 54. Il dj resident era DJ Larry Levan

top-dj-paradise-garage

MINISTRY OF SOUND, LONDON (1991 – oggi)

Fecero arrivare a londra Larry Levan del Paradise Garage di New York per settare il sound system.

top-dj-ministry-of-sound

OSTGUT, BERLIN (1998 – 2003)

Se oggi sentite parlare tanto del Berghain (e/o Panorama Bar) è grazie a questo club già tempio della techno nel 2003

top-dj-berlino

HACIENDA, MANCHESTER (1982 – 1997)

Lo aprirono i New Order e Tony Wilson della Factory Records. Oggi è nella storia inglese, come racconta questo docu

top-dj-10-clubs

PACHA, IBIZA (1973 – oggi)

Cos’hai fatto quest’estate? E cosa farai la prossima?

top-dj-pacha

SHOOM, LONDON (1987 – 1991)

 La rave culture europea si è formata in questo club di Londra tra Paul Oakenfold e soci.

top-dj-clubs

CREAM, LIVERPOOL (1992 – 2002)

Ci suonavano da Carl Cox ai Chemical Brothers. Da questo club è nato un festival.

top-dj-clubs

LIMELIGHT, NEW YORK (1983 – 2007)

Radunava tutta la scena più dark di New York, tra selezioni goth e industrial. E ovviamente celebs.

top-dj-new-york

STUDIO 54, NEW YORK

E’ stato già detto tutto sullo Studio 54.

top-dj-studio-54

ISCRIVITI ALLA FANPAGE:

Articoli Correlati

Comments are closed.

SOCIAL